Bollo auto e revisione insieme: è stretta contro gli evasori

In futuro le officine autorizzate potrebbero controllare il regolare pagamento del bollo auto. Se i pagamenti non dovessero risultare regolari, l’automezzo non potrà essere sottoposto alla revisione e, di conseguenza, non potrà circolare.

In arrivo nuovi controlli contro gli evasori del bollo auto.

Tra gli emendamenti alla manovra dichiarati ammissibili dalla Commissione Bilancio della Camera spunta una norma con la quale si intende dare una stretta definitiva contro l’evasione della tassa più odiata dagli italiani.

In pratica per scongiurare il fenomeno dell’evasione del bollo auto, gli uffici del dipartimento dei Trasporti e le autofficine autorizzate a fare la revisione dovranno controllare che i proprietari dei veicoli abbiano sempre pagato tassa di proprietà e tassa di circolazione del proprio mezzo

Se i pagamenti non dovessero risultare regolari, l’automezzo non potrà essere sottoposto alla revisione e, di conseguenza, non potrà circolare.

Questa norma era già stata presentata ma bocciata in quanto le officine si trasformerebbero in esattori per conto del Fisco, svolgendo un ruolo che è proprio dell’Agenzia delle Entrate.

MOTORI Bollo auto e revisione insieme: è stretta contro gli evasori