Auto ”non catenabili”: rischio paralisi sulle strade

Il gelo e la neve stanno creando non pochi problemi sulle strade del Centro-Sud Italia.

Come scrive ‘Il Sole 24 Ore‘, in pochi sono coloro ad aver equipaggiato le proprie auto con gomme invernali, per cui ci si deve affidare alle catene e molti modelli recenti non sono ‘catenabili’.

Al giorno d’oggi infati pneumatici larghi e assetti ribassati, un tempo tipici solo per le auto sportive, sono comuni anche su molti Suv, berline o station-wagon; ma questo fatto riduce gli spazi liberi all’interno dei parafanghi.

Più precisamente la distanza tra la ruota e il passa ruota o la sospensione della vettura è troppo poco e la catena non passerebbe, per esempio quando si sterza del tutto, la gomma andrebbe a strisciare contro la carrozzeria interna o all’ammortizzatore; di fatto la vettura diventa ‘non catenabile’.

Per scoprire se la propria vettura può montare o no le catene è sufficiente consultare il libretto uso e manutenzione dove a volte viene anche indicato lo spessore massimo delle maglie delle catene. Il libretto uso e manutenzione dell’auto, in base all’attuale direttiva-quadro sulle omologazioni delle autovetture (la 2007/46, recepita in Italia col Dm Trasporti del 28 aprile 2008), ha acquisito valore legale. Dunque, per i modelli omologati da quando è in vigore questa direttiva, non conta il fatto che la carta di circolazione non contenga alcuna indicazione riguardo alle catene.

MOTORI Auto ”non catenabili”: rischio paralisi sulle strade