Nuovo Subaru Outback: tra crossover e station wagon. Con l’EyeSight

Arriva nelle concessionarie a fine febbraio il nuovo Subaru Outback

Arriverà sul mercato italiano il prossimo 28 febbraio uno dei modelli di crossover più attesi del 2015: si tratta del nuovo Subaru Outback, anche se definirlo ‘solo’ crossover potrebbe essere limitativo. Vediamo perché.

Il nuovo Outback riesce a unire le caratteristiche tradizionali del crossover, leggasi trazione integrale e capacità di gestire percorsi tutt’altro che agevoli, allo spazio e alle comodità di una station wagon per famiglie, senza trascurare innovativi sistemi di sicurezza e assistenza alla guida da ‘ammiraglia’.

Lungo 4,81 metri e più elegante esteticamente rispetto alla versione precedente, l’Outback si dimostra agile e potente anche sugli sterrati. Grazie alla trazione integrale Symmetrical AWD e al motore boxer (anche diesel, caso unico al mondo), il crossover Subaru è agile e dinamico. Proprio l’appena citato 2.0 boxer diesel abbinato al cambio CVT a sette marce è la soluzione migliore a livello di propulsore.

Lo spazio è poi da station wagon: quello interno è massimizzato in modo efficace, con cinque posti e con un bagagliaio che supera i 500 litri, toccando i 1.848 se si abbassa la fila posteriore dei sedili. Rivisto rispetto alla precedente versione il sistema di infotainment: dal display touch da 6"2 si possono ora gestire tutte le funzionalità di serie, compreso lo streaming audio e le app, fruibili con il mirroring dal proprio smartphone.

Detto dell’infotainment, grande attenzione anche ai sistemi di sicurezza, peraltro di serie. A partire dall’EyeSight, una sorta di occhio aggiuntivo supportato da due telecamere che danno informazioni alla centralina: tra le sue ‘doti’ principali quella di far rallentare la macchina automaticamente quando c’è pericolo d’impatto. Il sistema può comunque essere ‘ridotto’, disattivando le telecamere e affidandosi così ad un più tradizionale cruise control per mantenere costante la distanza dal veicolo che ci precede.

Altro sistema di sicurezza – sempre di serie – è l’assistente per il mantenimento di corsia, che segnala quando – ovviamente in mancanza di azionamento dell’indicatore di direzione – si stanno superando le linee di demarcazione della carreggiata.

Come anticipato, il nuovo Outback arriverà nelle concessionarie il 28 febbraio a prezzi immutati rispetto alla precedente versione: 36.290 euro per la 2.0 D Free, 39.315 per la 2.0 D Style e 43.350 per la 2.0D Unlimited mentre la versione benzina 2.5 da 175 CV è offerta solo con l’allestimento top Unlimited a 41.330 euro.

Niente da fare, invece, per il modello ibrido benzina-GPL: Subaru preferisce valuatre l’interesse del mercato prima di commercializzare in Italia una tecnologia dall’installazione non facile su questo modello. Nel caso, verrà ovviamente sfruttata la versione a benzina. 

MOTORI Nuovo Subaru Outback: tra crossover e station wagon. Con l’EyeSi...