Auto e viaggi: ecco i controlli da fare prima di partire. Foto-guida

Mai "prendere il largo" senza aver verificato le condizioni della vettura: per un esodo in pieno relax

Guasto all’auto: se la sfortuna colpisce in un normale giorno lavorativo, si fa tardi nel recarsi in ufficio oppure nel rientro a casa. Passi. Ma se la dea bendata gioca un brutto scherzo quando si viaggia verso mare, montagna o lago, durante le ferie estive, allora i nervi possono saltare. Perché quelle benedette/maledette vacanze le avete attese per 300 giorni, e adesso avete il diritto di godervele. La soluzione per prevenire i guai? Controllare la macchina prima della partenza.

Per iniziare, gli pneumatici vanno mantenuti alla pressione prescritta dalla Casa in funzione delle condizioni di carico della vettura. Nulla di complicato: controllate il libretto e adeguate la pressione alle condizioni di carico della macchina. Ricordatevi inoltre che il Codice della strada prescrive una profondità del battistrada non inferiore a 1,6 millimetri. Ma il buon senso raccomanda di stare ben sopra i due millimetri. Misurate la pressione a gomma fredda: l’aria aumenta di volume con l’innalzarsi della temperatura; una misurazione a caldo risulterebbe falsata.

Sotto coi livelli: olio motore, acqua, freni, batteria, lavavetro. Con la massima semplicità: è tutto intuitivo e ci sono tacchette apposite cui riferirsi. Controllate le spazzole del tergicristallo che, nel tempo, perdono la loro elasticità. Per quanto riguarda le luci, sinceratevi della loro funzionalità nelle varie opzioni (posizione, mezzi fari, profondità). Verificare antinebbia, retronebbia, indicatori di direzione e hazard (le “4 luci d’emergenza”).

Ecco infine che cosa è bene avere a bordo: set ricambio luci; giubbotto rifrangente (che comunque non è obbligatorio tenere in macchina, anche se, per un paradosso della legge, va indossato in certi casi d’emergenza); ruota di scorta. Per la borsa attrezzi, verificarla e controllare che ci siano almeno il cric, un paio di pinze, qualche chiave inglese e la chiave per lo smontaggio delle ruote. Immancabile, e assolutamente obbligatorio, il triangolo d’emergenza. E per guidare più a cuor leggero, una valigetta d’emergenza (kit di pronto soccorso) di quelle che vendono nei supermercati può essere preziosa, specie se ci sono bimbi in auto. Fate la massima attenzione che non sia scaduta né rovinata dal sole.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Auto e viaggi: ecco i controlli da fare prima di partire. Foto-gu...