Audi SQ7, il super suv con turbo elettrico da 435 CV

Audi ha presentato il suo suv top della gamma: tre turbo, uno dei quali elettrico

Maserati chiama, Audi risponde: dopo la presentazione ufficiale a Ginevra del nuovo Levante, da Ingolstadt è arrivata a sorpresa la replica con il nuovo SQ7, per una lotta nel segmento ‘top’ dei suv che si fa ogni giorno più accesa.

Il nuovo gioiello della casa dei Quattro Anelli è l’evoluzione motoristica del Q7 ed è dotato di un V8 4.0 a tripla sovralimentazione da 435 CV che lo rende il diesel più potente sul mercato.

Ai due turbocompressori ‘tradizionali’ a gas di scarico se ne aggiunge infatti un terzo ad azionamento elettrico (EAV) collegato ad una reta da 48 volt che ‘aiuta’ quelli tradizionali sui regimi inferiori, come nelle partenze da fermo o nella fase iniziale delle accelerazione, annullando così il fastidioso ‘turbo lag‘ e garantendo un’erogazione della potenza più lineare e continua.

Complessivamente, come anticipato, il motore sfrutta 435 cavalli e 900 Nm di coppia erogata ad un regime tra i 1.000 e i 3.250 giri, l’accelerazione da 0 a 100 km/h si completa in 4″8 secondi e la velocità massima è autolimitata elettronicamente 250 km/h. In base al nuovo ciclo di guida europeo, invece, il SQ7 consuma 7,4 litri per 100 chilometri e ha emissioni di Co2 di 194 g/km.

Il cambio è automatico tiptronic a otto marce e la trazione integrale permanente con differenziale centrale autobloccante.

A livello estetico, infotainmnent e di sistemi di sicurezza e assistenza alla guida il suv riprede a grandi linee il suo ‘fratello’ Q7 con qualche novità. Per quanto riguarda il design, il SQ7 ha alcuni dettagli specifici, come la griglia e il paraurti sull’anteriore, le prese d’aria, gli specchietti e gli inserti nelle portiere in alluminio lateralmente, e i quattro terminali di scarico sul posteriore.

Diversi rispetto al Q7 anche i proiettori, LED e con design tridimensionale con forma a freccia, e i cerchi da 20″.

All’interno, con sette posti come ‘standard’ riducibili comunque a cinque, sono confermati l’Audi Virtual cockpit e il navigatore MMI plus mentre è nuova la stabilizzazione antirollio elettromeccanica attiva, che vede il motore elettrico da 48 volt contribuire a separare o accoppiare le due metà della barra stabilizzatrice, assecondando lo stile di guida per ridurre da una parte il coricamento laterale e dall’altra gli eccessi di sottosterzo.

Il nuovo SQ7 sarà ordinabile presso le concessionarie dalla seconda metà di aprile con consegne previste per la seconda metà di luglio. Ancora da definire il listino prezzi: come punto di riferimento, ricordiamo che il Q7 ha un entry level fissato a 61.600 euro, quindi presumibilmente per la versione ‘S’ bisognerà spendere qualcosa di più.

MOTORI Audi SQ7, il super suv con turbo elettrico da 435 CV