Audi Q1, la baby SUV che punta ad una grinta “compatta”. Foto

Anteprima della più piccola delle SUV Audi, che sarà prodotta in Germania nel 2016

Prima c’erano le SUV grandi, in alcuni casi grandissime. Poi sono arrivate quelle di dimensioni medie, con uno sfruttamento dello spazio interno studiato nel dettaglio e minori ingombri esterni.

Infine, complice anche la crisi economica, sono arrivate le SUV da città. Non necessariamente "low cost", ma spesso con un’immagine molto forte: ne è un esempio la Mini Countryman.

Nella mischia sembra essere pronta a buttarsi anche Audi, che con la lettera Q individua le sue “Sport Utility”: la Q7, prima della serie, la Q5 e la recente media Q3.

A partire dal 2016 ci sarà anche una proposta ancora più compatta, che prenderà il nome di Audi Q1, e che sarà prodotta nello stabilimento di casa, nella città tedesca di Ingolstadt.

La nuova Q1 è stata annunciata ufficialmente, con queste parole: "darà un grande contributo alla continua crescita dell’azienda e ne rafforzerà la competitività a livello internazionale”.

L’idea è quella di aumentare notevolmente il numero di modelli del marchio, arrivando fino a 60, occupando settori di mercato finora mai frequentati, e mettendo a pieno regime proprio lo stabilimento di Ingolstadt.

La Q1 è stata anticipata da un disegno, che ovviamente lascia molto spazio alla fantasia, ma che ci fa capire che il prossimo stile di Audi sarà più deciso, con spigoli vivi e forme più nette, per avere ancora più personalità.

Quanto alla piattaforma, l’analogia con Mini continua, perché in questo caso il motore non è longitunale come in altre Audi, ma è anteriore trasversale, e su questo Mini ha in un certo senso la primogenitura assoluta fin dagli anni ’50.

Altre caratteristiche? Le 5 porte, i cerchi enormi ingigantiti dalla fantasia del disegnatore, una linea sportiva anche un poco a discapito dell’abitabilità interna, sicuramente superiore sulle "Q" più grandi. E poi la trazione integrale, per la tenuta di strada anche su terreni sconnessi.

Secondo Audi, modelli come la Q1 avranno una sempre maggiore diffusione nei mercati internazionali, e tutto il settore delle SUV avrà una crescita che, per il marchio, rappresenteranno il 35% delle auto prodotte nel 2020. In barba alla crisi.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Audi Q1, la baby SUV che punta ad una grinta “compatta”. F...