Arriva la nuova Toyota Yaris: tra le sorprese c’è anche il motore

In anticipo sulla presentazione ufficiale di Ginevra, Toyota svela la nuvoa Yaris, una delle sue bestseller

Tempo di restyling per la Toyota Yaris. Una delle ‘regine’ del segmento B verrà presentata nella sua ultima versione al prossimo Salone di Ginevra in programma a marzo: tuttavia la casa nipponica ha già diffuso in anteprima alcune immagini e dati tecnici che fanno capire come si tratti di un aggiornamento tutt’altro che formale ma ‘sostanziale’, come rivelano le 900 parti inediti del modello 2017, motori compresi.

Il nuovo modello, disegnato in Europa ma adottato per la prima volta senza modifiche anche nella versione Vitz commercializzata in Giappone, propone le principali novità estetiche esterne sul frontale, dove l’anteriore è un’evoluzione più ‘fluida’ dell’attuale, e sul posteriore, dove debuttano i nuovi gruppi ottici – più grandi e sviluppati orizzontalmente – portellone e paraurti.

Rivisti anche gli interni, nel design, nei materiali e nei colori. I cambiamenti sono evidenti nel nuovo volante, dietro al quale sono piazzati li altrettanto inediti oblò analogici e il display TFT multifunzione a colori da 4,2 pollici (di serie dall’allestimento intermedio). Ridisegnati pure i pulsanti del sistema di infotainment e le bocchette di aerazione. Il nuovo look viene poi esaltato nella versione ‘BiTone’, con colori e dettagli più brillanti e sportivi – vedi pure alla voce ‘cromature’ – sia all’esterno che nell’abitacolo.

Altra grossa novità arriva dai motori, grazie all’inedito 1500 cc Dual VVT-iE da 111 CV, che rimpiazza il vecchio 1300, riducendo i consumi del 12% (quelli dichiarati sono di 6.3 litri per 100 km) pur aumentando del 10% la potenza di coppia, grazie alla capacità di passare dal ciclo di Otto a quello di Atklinson a seconda delle condizioni di guida. Il nuovo propulsore potrà essere abbinabile al cambio manuale a 6 marce o all’automatico CVT. Per chi non volesse invece restare su cilindrate meno potenti, c’è sempre l’apprezzato 1000 cc VVT-i da 69 CV con cambio manuale a 5 marce e Start&Stop.

Rinnovata anche la versione ibrida, storicamente uno dei punti di forza della casa nipponica: sono stati cambiato i supporti del motore, i semiassi e sono stati rivisti sia il servosterzo che l’assetto. Modificati anche lo scarico del propulsore endotermico e alcune componenti di aspirazione per una complessiva riduzione della rumorosità.

Come sui modelli più recenti, poi, ci sarà poi il pacchetto Toyotas Safety Sense, che prevede tra gli altri il Pre-Collision System con Automonous Emergency Braking, il Lane Departure Alert e, su alcuni allestimenti, il Road Sign Assist.

Come anticipato, la nuova Toyota Yaris verrà presentata ufficialmente al prossimo Salone di Ginevra in programma a marzo mentre il suo arrivo nelle concessionarie italiane è previsto dopo la metà del 2017 con prezzi a partire presumibilmente da circa 12mila euro.

MOTORI Arriva la nuova Toyota Yaris: tra le sorprese c’è anche il ...