Alfa Romeo: arriva la nuova ammiraglia che sfida le berline tedesche

Dopo la Giulia e il suv, Alfa romeo prepara l'ammiraglia per sfidare Bmw, Audi e Mercedes

Dopo la Giulia arriva la…’Giuliona’ o, se preferite, l”Alfona‘: l’Alfa Romeo ha infatti in programma di presentare entro l’anno prossimo e di lanciare sul mercato nel 2018 una nuova berlina più grande della Giulia, una sorta di ammiraglia del brand italiano che possa competere con le rivali più accreditate del segmento come le tedesche BMW Serie 5, Audi 6 o Mercedes Classe E.

Il nuovo modello, come svela il solitamente bene informato sito britannico Auto Express (che ne presenta un rendering realizzato da avarvarii), verrà costruito sulla stessa piattaforma della Giulia e avrà una gamma completa di motori, che prevederà, oltre ai 2.2 diesel da 148 CV e178 CV e i 2.0 benzina da 179 CV, anche un ibrido plug-in e il primo sei cilindri diesel mai prodotto dal Biscione. Ai propulsori verranno poi affiancati il cambio manuale a sei marce o l’automatico a otto marce già utilizzati ora sulla Giulia.

Da non escludere anche che sulla nuova ‘Alfona’ si possa assistere ad un potenziamento dei motori della Giulia così come è pressoché certo che, alla pari della sua sorella ‘minore’, anche la nuova berlina avrà la sua versione deluxe Quadrifoglio.

“Dobbiamo garantire ai nostri investitori una flusso costante di prodotti nuovi e interessanti che possano imporsi sul mercato – ha spiegato al Harald Wester, Chief Technology Officer di Fiat Chrysler, ad Auto Express – Si tratterà di presentare una successione piuttosto rapida di nuove auto, come super berline e suv, che siano di qualità e per mercati vivaci”.

Proprio un suv dovrebbe essere il prossimo modello completamente nuovo del Biscione che anticiperà l”Alfona’: il modello, che dovrebbe chiamarsi Stelvio, dovrebbe condividere piattaforma e gamma dei motori della Giulia, compreso il V6 da 503 CV della Quadrifoglio. Il nuovo suv dovrebbe sfidare sul mercato rivali accreditati come Audi Q5, Bmw X3, Jaguar F-Pace e Mercedes GLC.

Dopo lo Stelvio, l’Alfa dovrebbe poi produrre anche un altro suv, probabilmente della dimensioni più compatte, per affrontare il segmento finora presidiato dai vari Audi Q3, Bmw X1, Range Rover Evoque. A questo proposito, poco tempo fa la casa italiana ha registrato negli Stati Uniti il nome ‘Kamal’, sfruttato per il concept crossover presentato nel 2003 ma mai utilizzato a livello commerciale e che potrebbe dunque essere utilizzato per il prossimo crossover del Biscione.

MOTORI Alfa Romeo: arriva la nuova ammiraglia che sfida le berline tedes...