Alfa Romeo 4C Pogea Racing, la coupè italiana sfonda quota 400 CV. Foto

Il preparatore tedesco Pogea Recing è riuscito ad incattivire la coupè più attesa degli ultimi anni: l'Alfa Romeo 4C si veste così di un abito nuovo composto da kit aerodinamico, scarico, cerchi e motore elaborato da 415 cavalli

L’Alfa Romeo 4C è il modello con cui la casa italiana del Biscione torna ad occuparsi (seriamente) di auto sportive. Presentata in veste definitiva al Salone di Ginevra 2013 la coupè italiana ha subito riscosso un enorme successo, sia per il design azzeccato che per le prestazioni interessanti del suo 1.750 cc turbocompresso capace di erogare 240 CV e raggiungere i 250 km/h di velocità massima.

Nella configurazione originale l’auto copre lo 0-100 in soli 4.5 secondi, per intenderci al pari di una Porsche 911 Carrera S che però dispone di un motore boxer da 3.8 litri da 400 cavalli.

Questo paragone rende bene il lavoro che gli ingegneri italiani hanno svolto nella progettazione di un’auto piccola, divertente e pistaiola adatta a competere con le sportive made in Germany, e non solo.

Ma se questo proprio non vi basta, sappiate che oltralpe c’è un preparatore che sta lavorando su di un kit specifico per modificare la bella sportiva lombarda.

Stiamo parlando di Pogea Racing, il tuner  tedesco che per primo ha presentato una serie di modifiche per la 4C.

Si parte dagli esterni: all’anteriore troviamo un nuovo paraurti dai profili ridisegnati che conferisce alla sportiva un look ancora più aggressivo, rievocando in parte il disegno della Lamborghini Murciélago.

Lateralmente le  minigonne contribuiscono ad aumentare l’effetto “schiacciamento a terra”, sensazione che cresce ulteriormente quando l’occhio viene catturato dagli enormi cerchi bruniti che riempono al millimentoro i passaruota.

Ma il grosso dello stravolgimento è al posteriore, dove il paraurti è stato completamente ridisegnato e vede ora un deflettore grigio che accoglie il doppio scarico centrale (a differenza dell’originale che ha i terminali che spuntano in prossimità delle ruote) e una maschera nero lucido che predomia all’altezza del portellone del motore, conferendo un look sportivo che ricorda vagamente la Ferrari 360 Modena (anche se nel caso della sportiva di Maranello è presente una calandra e il gruppo ottico è composto da due proiettori per lato).

Pogea Racing ha dedicato particolare attenzione anche alla parte meccanica della 4C, che grazie ad interventi specifici promette di raggiungere la spaventosa potenza di 415 cavalli.

Cresce anche la coppia, che si attesta a quota 450 Nm. Numeri spaventosi ottenuti utilizzando un nuovo turbocompressore, un nuovo scarico e nuovo sistema d’iniezione.

La piccola coupè, che già vantava un ottimo rapporto peso potenza pari a 3,7 Kg/Cv, schizza ora all’impressionante valore di 2,15 Kg/CV: tra i punti di forza della coupè vi è infatti il peso di soli 895 Kg che la rende un’ottimo giocattolo da “trackdays” (giornate in pista), con telaio in carbonio e la carrozzeria studiata per migliorare i flussi aerodinamici alle alte velocità.

Non è ancora stato reso noto il costo dell’elaborazione completa, che prevede anche la possibilità di intervenire a piacimento sugli interni, in attesa dell’entrata in commercio della 4C a settembre con un prezzo che non sarà troppo distante dalla cifra annunciata di 55 mila euro.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Alfa Romeo 4C Pogea Racing, la coupè italiana sfonda quota 400 CV.&nb...