Lancia Thema: l’ammiraglia di casa Fiat negli anni 80

Lancia Thema ha rappresentato uno dei successi più importanti della casa automobilistica torinese grazie alle prestazioni dei suoi motori, all'eleganza della sua linea e al comfort degli interni.

Quando si parla di Lancia Thema si parla di una vettura che ha ricoperto il ruolo di ammiraglia della casa automobilistica Lancia per un decennio, dal 1984 al 1994. Oltre alla versione berlina, sono state prodotte anche due varianti: la familiare e la limousine. Dopo due lustri di onorata attività è stata sostituita dalla Lancia K. La presentazione ufficiale della Lancia Thema risale all’edizione dell’84 del Salone dell’automobile di Torino. Un esordio particolarmente apprezzato dal pubblico. Questa autovettura, il cui processo di progettazione era iniziato nel 1980, ha sostituito con successo la Lancia Gamma e si è messa in diretta concorrenza sul mercato con le rivali tedesche come Audi 100, Bmw Serie 5 e Mercedes E W 124.

Il miglioramento delle tecnologie di saldatura hanno permesso la progettazione e la realizzazione nella fabbrica di Mirafiori di una linea stilisticamente molto pulita e accattivante. Una particolare attenzione è stata poi riservata agli allestimenti interni di Lancia Thema. Materiali di alta qualità come velluto e Alcantara e, soprattutto, i rivestimenti in pelle Poltrona Frau hanno reso il complesso decisamente di alto livello. Altri comfort speciali per il periodo erano i sedili riscaldabili, il telefonoveicolare e due impianti di climatizzazione automatica.

Il consenso è arrivato immediatamente: Lancia Thema ha rappresentato un vero e proprio status symbol grazie al connubio comfort-prestazioni. Il motore, aspirato e sovralimentato, era tecnologicamente superiore a gran parte dei veicoli della concorrenza. Al momento della sua presentazione Lancia Thema era l’auto a gasolio più veloce del mondo. Nel 1986 è stata presentata anche la versione Station Wagon, una giardinetta di lusso realizzata dalla Pininfarina a Grugliasco. Anche in questo caso si può parlare di un grandissimo successo sia di vendite che di critica, capace di diventare un vero e proprio fenomeno di costume.

La seconda serie di Lancia Thema, nata nel 1988, è stata quella che ha rappresentato il successo più importante per la casa torinese. Rivista l’estetica e le prestazioni dei motori, questo modello ha sbaragliato il mercato fino al 1992. A distanza di tanti anni il nome Lancia Thema è stato ripreso da FCA per lanciare un modello legato a Chrysler che in Italia non vedremo mai, ma che ripropone alcuni aspetti tipici di un’auto che ha rappresentato un vanto per il nostro Paese negli anni Ottanta e Novanta.

MOTORI Lancia Thema: l’ammiraglia di casa Fiat negli anni 80